martedì 19 maggio 2015

IL GATTO SACRO DI BIRMANIA

il mantello  del sacro di Birmania  è generalmente di un solo tipo 
gli occhi rotondi e  azzurri e il pelo morbido semi lungo lo rendono ideale compagno di appartamento è molto piacevole accarezzare il suo pelo
e molto legato al padrone ha un carattere forte e vitale
 è elegante massiccio la fronte arrotondata e le guance piene
E' timido e docile  apprezza la pace e la tranquillità
caratteristiche sono le zampe bianche che sono di questo colore, secondo la leggenda,  da quando toccò un monaco che stava per morire e sono l'unica parte del corpo a essere completamente bianche senza nessuna macchia
i Birmani arrivarono in Europa nel XX secolo   prima in Francia  dove la razza venne ben selezionata
una curiosità: vengono chiamati gentilgatti perché quando c'è nei dintorni una femmina aspettano che sia lei a cibarsi per prima e loro aspettano che lei abbia finito


Nessun commento:

Posta un commento