mercoledì 14 ottobre 2015

Bovaro del bernese - le razze

Contrariamente a quanto si sarebbe portati a pensare le origini del Bovaro del Bernese sono davvero antichissime  parte che la sua comparsa risalga addirittura all'epoca della Roma Imperiale
Di quel periodo  infatti sono stati ritrovati alcuni reperti di terracotta che ritraggono un cane del tutto simile  al Bovaro
Nono c' è modo di credere che non sia andata così anche perché  durante la colonizzazione romana i cani erano normalmente impiegati per condurre il bestiame  che costituiva  una parte fondamentale  degli approvvigionamenti  durante i lunghi spostamenti di conquista

Più tardi  attraverso il San Gottardo  il bovaro giunse in Svizzera dove si diffuse  in poco tempo trovando un habitat ideale  proprio in quei luoghi montuosi
Nei secoli incrociandosi con altri cani locali fin quasi a scomparire  fino a quando un appassionato di questa razza un certo Franz Schertenleib raccolse gli ultimi soggetti originari  e ne intraprese l'allevamento
ciò assicurò la sopravvivenza del Bovaro del Bernese e ne rese possibile la diffusione 

Considerato  da sempre un perfetto cane guida per mandrie e greggi  proprio in virtù del suo carattere stabile  il Bovaro del Bernese  ha saputo stupire tutti  rivelandosi un eccellente e fedele compagno
selezionato da sempre  per essere un cane al servizio dell'uomo si dimostra  caratterialmente molto calmo astuto intuitivo
Oltre a queste doti possiede un innato istinto territoriale  che lo porta ad essere un infallibile cane da guardia  pur avendo indole per nulla aggressiva
Al contrario  si dimostra essere molto riflessivo  non agisce mai d'impulso
Nonostante le dimensioni piuttosto abbondanti  coabita senza problemi con altri animali Considerato il ruolo che ha sempre avuto  nei secoli a guida di mandrie  e la possente costituzione morfologica il Bovaro del Bernese non crea grattacapi nemmeno in quanto a salute e forma fisica  se non per la pulizia del pelo
Per mantenere il suo mantello morbido basta una spazzolata la settimana avendo cura di insistere nella zona delle ascelle  e vicino alle orecchie

Nessun commento:

Posta un commento